News

Da dove ripartire? Una nota del presidente Morelli

18/03/20

  • Da dove ripartire? Una nota del presidente Morelli

    Riportiamo di seguito e in allegato una lettera che il presidente della Federazione Italiana Rugby - Abruzzo, Giorgio Morelli, ha inviato ai club della regione. L'oggetto è la volontà di arrivare a un'elaborazione collettiva su come affrontare il problema dell'emergenza coronavirus, non tanto nei suoi aspetti sanitari o in merito al contenimento epidemiologico, ma quanto rispetto alla ripresa delle attività agonistiche una volta terminata l'emergenza.

    ___

    Cari Presidenti,

    Mi rivolgo a Voi, pregandovi di estendere queste mie riflessioni ai vostri atleti e atlete, tecnici, personale, dirigenti e collaboratori.

    Sono giorni che mi arrovello per tirare fuori qualche idea che possa essere utile al nostro movimento ed ai club, ma a parte considerazioni legate ai nostri Valori basilari, specie al sostegno, alla solidarietà, al rispetto delle regole, non trovo qualcosa che possa concretamente essere più utile oltre le parole che pure sono importanti ed essere di riferimento.

    Da qui il motivo per cui ancora non Vi scrivevo; in questi giorni ho letto due lettere, entrambe molto belle, di Antonio Luisi, per i club del Lazio, e di Marzio Innocenti, per quelli del Veneto; i due Presidenti, di due regioni importanti, hanno cercato di offrire, per poco che sia, comunque un sostegno ai club.

    Ci troviamo nella condizione in cui bisognerebbe dire che le crisi offrono sempre delle opportunità. La cosa che mi viene in mente è che il nostro Rugby ed i nostri club difficilmente riprenderanno “ com’era e dov’era “ perché inevitabilmente i più deboli potranno cedere. Non parlo solo di struttura di club, ma anche di singoli che fondano molto del proprio impegno quotidiano nel lavoro nei club. Come potremo ripartire? La Federazione come potrà gestire la ripresa? Sarà importante ricostituire le stesse priorità che avevamo prima della crisi? Avremo lo stesso alto livello? Lo stesso rugby di base? Quali saranno i canali di finanziamento? Il governo che ha pensato anche allo sport nel suo decreto economico, potrà definire la base su cui ripartire?

    Sono domande alle quali sinceramente non so dare una risposta che non abbia incertezze o dubbi.

    Tuttavia una cosa di cui sono convinto è che, qualunque sia la nostra strada, dovremmo cercare la massima condivisione dei veri attori che siete Voi che costituite il movimento.

    Dunque un’azione proattiva, in questo periodo di sospensione, è quella di avere un confronto sul cosa fare, sulle priorità, sulle opportunità offerte dal decreto economico del governo, sul come ripartire.

    Non è facile l’esercizio della condivisione e del confronto, possono essere pericolosi nel dare spazio a rivendicazioni più o meno giustificate, possono essere disordinati nell’esposizioni di situazioni e prospettive disomogenee, possono essere luogo di narcisismo o di frustrazioni, ma oltre questo possono realizzare quella opportunità offerta dalla crisi.

    Ma come e dove creare l’incontro delle idee?

    Posso creare una chat di whatsapp dove inserire chi di Voi me ne faccia richiesta ad evitare che io autocraticamente inserisca i nomi del rugby che ho nei contatti della mia rubrica telefonica.

    Se ritenete che questo possa essere qualcosa di più delle parole e del sentimento di vicinanza sono a Vostra disposizione per creare il luogo virtuale dei nostri ragionamenti.

    Con sincero affetto,

    Giorgio Morelli

    Presidente FIR Abruzzo

Download area tecnica
Mister-Wolf srl