News

Rugby Experience, importanti risultati dal Memorial Amatori Parma

11/04/18

  • Rugby Experience, importanti risultati dal Memorial Amatori Parma

    a cura dell'ufficio stampa del club - Lo scorso week end (7 e 8 aprile) i campi della Cittadella del Rugby di Moletolo sono stati la cornice del Memorial Amatori Parma, l’importante festival dedicato al rugby dei più piccoli (dall’under 6 all’under 14) e giunto quest’anno alla trentesima edizione.

    Due giorni all’insegna dell’amicizia e del divertimento per i 2200 bambini provenienti da tutta Italia. Tra loro una nutrita rappresentativa della Rugby Experience School arrivata a Parma con ben 10 squadre e presente in ogni categoria del Torneo.

    Tanta emozione e voglia di confrontarsi hanno caratterizzato gli incontri dell’associazione aquilana che torna a casa con importanti risultati: secondo gradino del podio per la categoria under 12, terza posizione per i ragazzi dell’under 14, quarto posto nella classifica generale dei club, buon piazzamento per le under 8 e 10 e tanto, tanto divertimento per i più piccoli dell’under 6.

    “Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti in quello che, anno dopo anno, è diventato uno degli appuntamenti sportivi di maggior rilievo nel panorama del rugby italiano dedicato ai giovanissimi. È stata una competizione molto impegnativa, con tante partite e tanto rugby: i nostri ragazzi hanno incontrato avversari molto agguerriti, ma non sono mai stati da meno. Per quanto riguarda le formazioni under 8 e under 10 (ottavi in entrambe le categorie nella classifica finale) paghiamo un inizio di torneo sottotono che ci ha portato in posizioni della classifica che non rispecchiano il valore dei ragazzi. Molto bene, le formazioni under 12 e 14 (rispettivamente secondi e terzi classificati) protagonisti di una grande prestazione, sempre in crescendo, fino agli incontri finali. Tanto divertimento, poi, per i più piccoli dell’under 6 impegnati nel festival di categoria. Registriamo, quindi, un importante risultato da parte di tutti e torniamo a casa con un bagaglio tecnico–sportivo  sicuramente più pesante, sia per i ragazzi che per noi allenatori – ha dichiarato Alessandro Cialone, responsabile tecnico della Rugby Experience School.