News

Il weekend del Pescara Rugby

19/03/18

  • a cura dell'ufficio club. Di Carlo Centofanti - Si gioca, in quel di Rugby FC Segni ASD, il recupero del match rinviato per nebbia e, dopo una settimana difficile per la scomparsa del nonno del capitano, nonché grande tifoso degli squali, il Pescara Rugby, senza Matteo Di Fabio squalificato, Giacomo Paolucci infortunato, Marco Passeri e Di Martino causa lavoro, entra in campo convinto di poter portare facilmente a casa la vittoria. 
    Si inizia sotto la grandine con mezz'ora di ritardo e dopo venti minuti il Segni è in vantaggio 19-0. Squali e arbitro non pervenuti. Ma dal ventesimo in poi, sale in cattedra proprio il capitano che, nonostante il dolore del lutto, decide di scendere in campo e, prima lancia Simone Gualtieri in meta, poi ne segna due lui, una a fine primo tempo, una a inizio secondo. Due trasformazioni di Nico D'Antuono e il pari è raggiunto.
    La migliore condizione atletica spinge gli squali a segnare la meta del vantaggio e del bonus con Mattia Orsini. 26-19 con i due punti di D'Antuono. Mancano ancora venti minuti e il Pescara non concede più nulla agli avversari, gestendo il risultato e mettendolo al sicuro con il calcio tra i pali di D'Antuono per il 29-19 finale. Grande impresa, visto come si era messa, e grande battaglia. Merito ai ragazzi e in particolare a capitan Edoardo Fracassi,  man of the match. Prossimo impegno in casa con Tivoli, con qualche giocatore da recuperare ma con uno che, per scelta di lavoro, in settimana si trasferirà in Spagna. In bocca al lupo Simone Gualtieri.