News

Il Paganica schiaccia il Cus Catania

05/11/17

  • a cura dell'ufficio stampa del club - Agli Impianti Sportivi "Enrico Iovenitti" prima del fischio di inizio si è osservato un minuto di silenzio per Valentina Fiordigigli, prematuramente scomparsa nella giornata di ieri e molto conosciuta e amata dalla comunità paganichese. La Polisportiva Paganica Rugby si unisce al dolore della famiglia, porgendole le più sentite condoglianze.

    Il Paganica torna alla vittoria contro il Cus Catania con il risultato di 32 a 14. La squadra siciliana nei primi minuti mette ai ferri corti il Paganica e va in vantaggio con una buona azione della linea veloce. Sotto 7 a 0 il Paganica si riversa nella metà campo etnea e, dopo un buon possesso palla seguito da più fasi di gioco, viola la metà catanese con Giacomo Lepidi. Sul 7 pari la partita sembra spianare la strada ai giocatori rossoneri che si portano sul 10 a 7 con un calcio piazzato di Fabio Rotellini. Il Paganica gioca a tratti ma quando riesce a dare continuità alla sua azione fa la differenza: con un preciso calcio passaggio di Fabio Rotellini all'ala Andreucci va di nuovo in meta trasformata dallo stesso Rotellini. Si conclude così il primo tempo. Nella ripresa il Paganica sembra più convinto. 
    Entra in campo determinato a centrare l'obiettivo del bonus. Sugli sviluppi di una touche i rossoneri vanno in  meta con Ginofernando Giordani. Sul punteggio di 21 a 7 la partita sembra chiusa: il Paganica abbassa i ritmi e consente agli avversari di minacciare più volte la propria linea di meta; proprio in una di queste occasioni il Catania riesce ad andare in meta.

    La squadra di coach Rotellini reagisce e va in meta di nuovo con Antonello Anitori. Nonostante ciò gioca a tratti non riuscendo a dare continuità al proprio gioco. Ha comunque il netto controllo della partita, infatti, sfruttando un calcio di punizione assegnato dall'arbitro per un fuorigioco, con Fabio Rotellini fissa il punteggio sul 32 a 14. Con questo risultato si chiude la partita.  "Buono il risultato con i 5 punti utili per risalire la classifica", commenta coach Rotellini"ma non sono completamente soddisfatto del gioco dei miei ragazzi. Non abbiamo dato continuità alla manovra, abbiamo perso troppi palloni dentro la difesa e ci siamo adeguati spesso al gioco degli avversari. Su queste riflessioni lavoreremo nel mese di pausa che ci aspetta per migliorare sia gli aspetti tecnici che quelli mentali".